Dottoressa Anna Mereu

Anna Mereu
Credits
Prenota la tua consultazione
Prenota la tua consultazione
cursore

Le parole della bellezza

Accumulo di grassi

Il grasso accumulato a livello del bacino (addome e fianchi) a causa di sovrappeso e adiposità localizzata difficilmente può essere eliminato soltanto con una buona dieta e l’esercizio fisico. Valuteremo insieme la quantità di grasso da rimuovere e con un intervento di liposuzione (lipoaspirazione) ti aiuterò a restituire slancio alla tua figura.

Acido ialuronico

L’acido ialuronico è una componente naturale (come le fibre elastiche o le fibre collagene) altamente versatile presente in tutto il corpo umano che si presta a numerose funzioni tra le quali donare elasticità alla pelle e lubrificare le articolazioni. Con il passare degli anni l’acido ialuronico diminuisce – così come il collagene e le fibre elastiche – e i tessuti si asciugano e perdono volume ed elasticità causando la formazione di quella depressione della zona invecchiata che definiamo ruga.

Dall’acido ialuronico – usato all’inizio solamente come filler, cioè come riempitivo di una ruga per sollevarla e diminuirne la depressione – sono nati in seguito prodotti diversi per consistenza, fluidità e durata. Il preparato più recente, di consistenza diversa e di grande efficacia, è un rivitalizzante per il corpo composto da acido ialuronico, amminoacidi e vitamine: la pelle viene reidratata e stimolata contemporaneamente a produrre nuove fibre elastiche e nuove fibre collagene.

Tutte le composizioni a base di acido ialuronico sono riassorbibili. La scelta tra le composizioni disponibili, diverse per forza e durata, si compie in relazione al genere di inestetismo cui si vuole porre rimedio: tanto più è superficiale la ruga tanto più occorre un acido ialuronico fluido e leggero mentre una molecola forte e duratura va iniettata in profondità. Naturalmente la persistenza di un acido ialuronico fluido e leggero è più breve; la persistenza è legata anche a diversi altri fattori come le caratteristiche individuali, l’assunzione di farmaci, l’esposizione al sole, la febbre e le malattie che possono diminuirne o aumentarne la velocità di assorbimento.

La bellezza dell'addome

Ricerco la bellezza modellando il profilo del corpo.
Elimino il grasso localizzato, intervengo sul rilassamento dei muscoli e l’eccesso di pelle che rendono antiestetici addome e fianchi e restituisco elasticità e tonicità.
Una vita snella e morbidi fianchi. Con me non è più solo un sogno. Con me è possibile.

Accumulo di grassi

Rilassamento dei muscoli addominali

Eccesso di pelle

Addominoplastica

La chirurgia plastica dell’addome si pratica per la cute in eccesso, il rilassamento e la debolezza della muscolatura dovuta alle gravidanze o a un dimagrimento repentino che causano spesso anche un allontanamento dei muscoli addominali fra loro e per le smagliature della zona sopra ombelicale, mentre la mini-addominoplastica è riservata per la cute cadente e le smagliature della parte sotto ombelicale. L’addominoplastica consiste nell’asportazione del tessuto adiposo in eccesso e nel rassodamento dell’addome mediante riposizionamento delle fasce muscolari allargate sulla linea mediana; eventualmente può essere abbinata a una liposuzione per ridurre il volume del grasso, posizionando la cicatrice quasi sempre in corrispondenza del basso addome.

Blefaroplastica

La blefaroplastica è un leggero intervento di chirurgia cosmetologica che, agendo lungo la linea naturale delle palpebre, elimina gli accumuli di grasso (le borse) da sotto gli occhi e l’eccesso di pelle della palpebra superiore e restituisce ai tuoi occhi, con un risultato duraturo e naturale, la freschezza perduta.

Botulino

La tossina botulinica ha la capacità, molto controllabile in quanto dose dipendente, di bloccare la contrazione muscolare. Già utilizzata in medicina a scopi terapeutici, viene impiegata nella medicina estetica per la cura delle rughe d’espressione.

Il botulino infatti ha molta efficacia sui muscoli del viso: questi muscoli, chiamati pellicciai, sono gli unici che si inseriscono sulla pelle, sono perciò molto piccoli e molto sensibili all’azione di piccolissime quantità della sostanza. Iniettando il botulino in punti precisi si possono correggere asimmetrie e diminuire notevolmente tutte le rughe causate dalla contrazione muscolare, volontaria o involontaria.

La quantità di botulino che si usa per l’estetica, per le rughe del viso, è particolarmente piccola e quindi non sufficiente per creare alcun danno di natura generale. Il trattamento è da ripetere ogni cinque sei mesi. Il botulino è molto utile anche per l’eccessiva sudorazione delle ascelle e delle mani (iperidrosi) dove, iniettato in quantità leggermente superiori, può dare fino a un anno di sudorazione normale.

La bellezza delle braccia

L’accumulo di grasso e il rilassamento dei tessuti nelle braccia può pregiudicare la loro bellezza e impedire di indossare un bel vestito senza maniche nelle serate estive o in una occasione importante.

Braccia grosse e flaccide

Con l’avanzare dell’età può presentarsi accumulo di grasso e rilasciamento dei tegumenti delle braccia che causano antiestetiche pieghe cadenti. Per ridare tono alla tua pelle intervengo con la brachioplastica, il lifting delle braccia che permette di ridurre l’accumulo adiposo e la pelle in eccesso.
Oltre al lifting ci sono alcuni tipi di rivitalizzanti che, iniettati, stimolano il tessuto a riprodurre nuove fibre elastiche e nuove fibre collagene. Questo ridà turgore ed elasticità alla pelle. Indicati nei casi di pelle cadente (parte posteriore delle braccia, interno delle cosce) sono un ottimo ausilio anche nei trattamenti con macchinari (radiofrequenza, tecarterapia, endermologie, cavitazione) perché sono capaci di tonificare la pelle (anche dopo un intervento di liposuzione).

Brachioplastica

L’intervento di lifting delle braccia, detto brachioplastica, è finalizzato a rimodellare le braccia riducendo l’accumulo di tessuto adiposo presente ed eliminando la pelle in eccesso.

Capillari dilatati

A volte un semplice e risolvibile problema impedisce alle donne di scoprire una parte del corpo condizionandone eccessivamente il modo di vestire. Curo la dilatazione patologica dei piccoli vasi sanguigni (le teleangectasie), con delle iniezioni sclerosanti che mi permettono di eliminare le antiestetiche macchie di colore rosso o rosso-bluastro che possono comparire dopo una gravidanza o nelle persone che rimangono molto tempo in piedi. Dopo la terapia applico una crema ottenuta da una pianta omeopatica con cui evito il formarsi del livido dopo il trattamento.

Le terapie sclerosanti si ripetono ogni 15-20 giorni per 6-10 sedute.

Queste patologie si possono trattare anche con il laser e la luce pulsata.

Cavitazione

La cavitazione è un fenomeno fisico per cui all’interno delle cellule si verifica, attraverso gli ultrasuoni, un’implosione: le cellule del grasso vengono squagliate, implose in seguito all’onda sonora. È indicata in presenza di accumuli adiposi e in associazione a mesoterapia e radiofrequenza allo scopo di diminuire i volumi e opporsi alla flaccidità susseguente allo scioglimento del grasso.

Cellulite e accumulo di grassi

Angosciano pressoché tutte le donne. Per la buccia d’arancia, l’aspetto più frequente e tipico della cellulite, non è indicata la liposuzione, è utile invece effettuare cicli di massaggi con apparecchiature (radiofrequenza, tecarterapia, endermologie, cavitazione) e iniezioni di rivitalizzanti e altro ancora allo scopo di tonificare la pelle e ridurre l’edema che causa tale inestetismo.

Se il grasso in eccesso si accumula in particolari punti strategici (coulotte de cheval, fianchi, ginocchi, interno cosce, ecc.) si può intervenire sia in maniera soft (mesoterapia) sia chirurgicamente (liposuzione, lipofilling). Prima e dopo tali interventi è comunque utile effettuare i trattamenti indicati per la cellulite. Tali trattamenti possono comunque migliorare notevolmente il tono della pelle anche nel caso in cui non si volesse intervenire chirurgicamente.

Chirurgia cosmetologica

Chirurgia plastica, chirurgia estetica, oggi parliamo di chirurgia cosmetologica: la chirurgia che abbellisce. Mentre un tempo ricorrevano alla chirurgia plastica soprattutto le persone di una certa età, oggi anche i più giovani, già dall’adolescenza, sentono l’esigenza di ricorrere alla chirurgia cosmetologica per rimodellare il corpo e modificarne qualche aspetto che causa di disagio.


La chirurgia cosmetologica privilegia interventi sempre meno invasivi e più semplici in termini di tempi di convalescenza, di impegno personale, di incisioni chirurgiche; questi interventi lasciano un aspetto molto naturale e sono ripetibili dopo qualche anno. Un esempio per tutti è il lifting: un tempo trattato con tecniche chirurgiche invasive, lasciava cicatrici lunghissime e visibilissime con un aspetto fortemente innaturale; oggi è sostituito da interventi piccoli e limitati.

Cicatrici

Tutti noi conosciamo le cicatrici come piccole linee bianche, la maggior parte delle volte non tese e non depresse, ma alcune cicatrici possono essere patologiche, nel senso di essere particolarmente aggrinzite, retratte e affossate oppure al contrario essere la base per un cheloide cioè per una neo formazione rossastra rilevata e pruriginosa. Per cicatrici patologiche di vecchia data e ormai stabilizzate si possono adottare soluzioni chirurgiche, dall’escissione seguita da plastiche AZ o AVY, che servono a modificare la tensione della pelle in quel punto, a interventi con lipofilling (oppure con l’utilizzo del macrolane) finalizzati a riempire un vuoto causato da un intervento chirurgico precedente. Cicatrici e cheloidi si giovano dell’iniezione della procaina (neuralterapia) e possono essere migliorate notevolmente anche con l’uso di corticosteroidi iniettati localmente.


Collo

Accompagna lo sguardo verso il nostro corpo e sostiene l’armonia del volto.


Valuteremo assieme un intervento di lifting che, risolvendo il problema del rilassamento della pelle, riporterà il tuo collo a essere lo stelo da cui sboccia la bellezza del tuo viso.


Complesso areola capezzolo

Capezzolo abbassato
Il capezzolo costituisce il centro ottico del seno; se il tuo complesso areola capezzolo è troppo basso il seno apparirà, anche se non lo è, cadente. Un mio intervento di mastopessi ridarà l’armonia ai tuoi seni e a te la voglia di stare con gli altri.


Capezzolo introflesso
Il capezzolo introflesso ti causa difficoltà di relazione; sarà sufficiente un mio piccolo intervento di chirurgia plastica per risolvere per sempre il tuo problema.


Capezzolo troppo grande
L’armonioso rapporto delle proporzioni fa la bellezza; il tuo seno, altrimenti bello, ti imbarazza perché il suo capezzolo è troppo grosso o troppo lungo. Anche in questo caso sarà sufficiente un mio piccolo intervento di chirurgia plastica per risolvere per sempre il tuo problema.


Capezzoli soprannumerari
Sei, otto capezzoli distribuiti nel torace, nei casi migliori simili a piccoli nei: che imbarazzo!Uomo o donna che tu sia un mio intervento di escissione eliminerà il problema senza lasciare tracce.


Day surgery

Day surgery è la chirurgia di un giorno; riguarda quegli interventi che possono essere eseguiti, solitamente in anestesia locale, nell’arco di tre ore e che consentono la dimissione in giornata del paziente, una volta che ci si è assicurati delle sue condizioni ottimali.

Eccesso di pelle

L’eccesso di pelle che tende a formarsi dopo una o più gravidanze, un repentino dimagrimento e con l’avanzare dell’età danno un aspetto antiestetico all’addome e possono impedirci, per esempio, di indossare un bikini al mare. Posso asportare la quantità di pelle in eccesso scegliendo assieme il tipo di intervento più appropriato. Se l’eccesso di pelle è limitato alla parte inferiore dell’addome posso eliminarlo con un intervento di mini-addominoplastica associandolo, eventualmente, alla liposuzione della parte alta dell’addome. Con l’addominoplastica sono invece in grado di eliminare grossi eccessi cutanei, riparare la parete muscolare correggendo la separazione eccessiva dei muscoli (diastasi dei muscoli retti dell’addome), riposizionare l’ombelico ed eliminare cicatrici e smagliature causate da gravidanze e variazioni di peso, presenti nella parte inferiore dell’addome.


Endermologie

Con questo termine si indica il massaggio all’interno del derma; nome francese perche francesi sono state le prime macchine che hanno utilizzato la metodica del vacuum, già nota da molto tempo, e la metodica del massaggio connettivale che si fa abitualmente con le mani. La combinazione di queste due tecniche permette di spostare i liquidi del corpo (cute e sotto cute), di stimolare il microcircolo cutaneo e le cellule del tessuto connettivo a riprodurre nuove fibre elastiche e nuove fibre collagene.


Endermologie corrisponde alla parola italiana dermotonia che indica l’azione principale di questo macchinario che è, appunto, di tonificare la pelle.

Esame del capello

L’esame del capello ci dà un’indicazione molto precisa della quantità e qualità dei minerali che sono presenti all’interno delle nostre cellule e quindi sul metabolismo intracellulare (produzione di energia). In base a questo mineralogramma e anche del gruppo sanguigno, oltre che all’assunzione di specifici integratori, viene indicata una dieta da seguire per accelerare o rallentare il metabolismo del sistema endocrino e del sistema nervoso autonomo. Esame utile alla medicina funzionale, è indicato in molteplici situazioni: alle persone che si sentono particolarmente stanche, ad esempio, alle donne che hanno appena partorito, a persone con problemi reumatologici o che presentano un invecchiamento precoce a quelle con disturbi alimentari. È un esame importante per il suo valore predittivo e indicativo per la risoluzione di molti problemi legati ai radicali liberi e non solo.

La bellezza dei fianchi

Ricerco la bellezza modellando il profilo del corpo.


Elimino il grasso localizzato, intervengo sul rilassamento dei muscoli e l’eccesso di pelle che rendono antiestetici addome e fianchi e restituisco elasticità e tonicità.


Una vita snella e morbidi fianchi. Con me non è più solo un sogno. Con me è possibile.


Fillers

I fillers – quale l’acido ialuronico – danno supporto ai tessuti molli e, rassodandoli e sostenendoli, restituiscono al viso il suo aspetto giovanile. Disponibili in numerose composizioni e diverse concentrazioni da scegliere in relazione alle necessità di ciascuno, da soli o associati a sostanze rivitalizzanti quali amminoacidi e vitamine che stimolano la pelle a produrre nuove fibre elastiche e nuove fibre collagene, i fillers possono essere utilizzati anche per dare maggiore carnosità alle labbra o come riempimento delle guance. L’intervento con i fillers garantisce un risultato molto soddisfacente e naturale.

Fillers non riassorbibili

In passato sono stati usati dei fillers non riassorbibili che hanno causato in alcune persone dei granulomi infiammatori a volte deturpanti o comunque palpabili e fastidiosi. Sono oggi quasi completamente emendabili con l’uso di ultrasuoni associati alla neuralterapia, alla tecarterapia oltre che con iniezioni di cortisone.

Fronte

Liscia e luminosa come quella di un bambino, via le rughe, le macchie, i pori dilatati! Un mio intervento di lifting o iniezioni di botulino risolvono l’appesantimento e la perdita di elasticità dei tessuti.


La bellezza delle gambe

Avere delle belle gambe, magre e toniche, senza un filo di cellulite, adiposità e pelle in eccesso, è il sogno di tutte le donne. Ricerco la bellezza delle gambe per rendere gradevole e armonico il profilo del corpo, correggo i difetti e rimodello la silhouette.


La bellezza dei genitali femminili

Anche i genitali femminili possono avvalersi della medicina e della chirurgia estetica.


Se una donna, ad esempio, ha un monte di venere troppo pronunciato, tale da metterla in imbarazzo quando indossa il costume o certi abiti, si può intervenire con la liposuzione per restituire dimensioni più appropriate. Così pure il difetto, molto sentito dalle donne, delle piccole labbra troppo grandi (grembiule delle ottentotte) può essere corretto in regime ambulatoriale e anestesia locale con pochissimo dolore e complicanze.


Dopo la menopausa inoltre, a seguito della diminuzione della produzione di estrogeni, la mucosa vaginale perdendo la sua naturale idratazione tende ad asciugarsi provocando fastidi non sempre attenuabili con le creme. Sono utili in questi casi periodiche iniezioni di acido ialuronico (una volta ogni sei mesi) per il suo potere idratante; infatti, iniettato nella mucosa, la rende più turgida, elastica e più idratata, eliminando prurito e bruciore dovuti alla sua secchezza. Così pure le grandi labbra, che possono diventare più piccole dopo la menopausa, possono essere aumentate di volume con iniezioni di acido ialuronico o altri fillers. L’acido ialuronico, ancora, può essere utilizzato per risolvere alcune problematiche legate al piacere sessuale. Il punto G infatti potrebbe essere situato, in alcune donne, in una posizione difficile da raggiungere, oppure essere di dimensioni troppo piccole, per cui l’iniezione di acido ialuronico, inturgidendo e sollevando la parte, rende più facile il raggiungimento dell’orgasmo.

Ginecomastia

Con questo termine si indica la presenza di un seno nel corpo maschile che può essere dovuto a un accumulo di grasso, a un aumento della componente ghiandolare o di entrambi. Si può intervenire con la liposuzione associata all’asportazione della ghiandola mammaria o solo con l’asportazione parziale della ghiandola (mastoplastica riduttiva). Entrambi gli interventi vengono effettuati in seguito a degli esami, tra cui l’ecografia, che rassicurino della benignità dell’aumento di volume.

La bellezza dei glutei

Gluteo tondo, sodo e alto: rimodello i glutei e restituisco al profilo della tua figura un aspetto armonico e sensuale.


Gomito grasso

Nel tuo gomito possono essere presenti antiestetici accumuli di grasso: posso farli scomparire molto facilmente con la mesoterapia nelle persone di tutte le età con una cute sufficientemente elastica da potersi adattare ai nuovi volumi.


Guance e zigomi

Elementi fondamentali dell’armonia del viso: la rotondità delle guance è gioventù, il disegno degli zigomi sostiene e conferisce personalità allo sguardo.


Valutando le linee del tuo volto sceglieremo assieme se intervenire con i fillers, col botulino o con il lifting.


Interno delle cosce

La cute della parte interna delle cosce è particolarmente delicata in quanto povera di fibre elastiche, per cui in seguito a un dimagrimento, una gravidanza, un intervento chirurgico si possono facilmente presentare smagliature e rilassamento cutaneo. La mancanza di tonicità si può presentare anche in giovane età. Per trattare questo, oltre ai cicli di massaggi con apparecchiature (radiofrequenza, tecarterapia, endermologie, cavitazione) che interagiscono con le cellule del tessuto connettivo (i fibroblasti) per riprodurre nuove fibre elastiche, si possono iniettare all’interno dei tessuti delle sostanze rivitalizzanti che restituiscono turgore ed elasticità alla pelle. Nei casi più gravi ricorro al lifting; l’intervento mi permette di rimodellare la coscia restituendole tonicità.

Nell’interno delle cosce è facile anche che si presentino accumuli di grasso: la coscia appare grossa, flaccida e spesso sproporzionata rispetto alle altri parti del corpo. In questi casi intervengo con la liposuzione per esportare il grasso in eccesso ed, eventualmente, con il lifting per la messa in tensione della pelle.

Labbra

Sorridono, si stupiscono, baciano, seducono… Assieme agli occhi sono il punto in cui più si incentra lo sguardo dell’altro, assieme agli occhi sono l’elemento comunicativo del viso.
Darò consistenza e disegno alle tue labbra intervenendo con i fillers o con il botulino e ridarò al tuo viso la gioia della seduzione.


Labioplastica

È il termine che indica gli interventi chirurgici sulle labbra. La labioplastica additiva è una tecnica utilizzata per l’aumento delle dimensioni del vermiglio, con o senza l’ausilio di sostanze autologhe (prelevate dallo stesso soggetto). Una buona alternativa può essere l’uso di fillers riassorbibili che consentono di evitare l’intervento chirurgico. La labioplastica riduttiva è utile per riportare a volumi più adeguati labbra deformate dall’iniezione di sostanze non riassorbibili.

Lifting

ll lifting, letteralmente “tirare verso l’alto”, è un intervento di chirurgia cosmetologica che risolleva, riduce e riposiziona la pelle che ha perso tono.


Nel viso l’intervento di lifting prende il nome di riditectomia, lifting di piccole proporzioni sono chiamati mini-lifting. Il lifting facciale ha lo scopo di migliorare e ringiovanire l'aspetto del volto eliminando la cute in eccesso (rughe e borse) e rimodellando i muscoli sottostanti, in particolare sotto al mento, ai lati della bocca e sulle guance. L’intervento consiste nello stiramento della cute e dei muscoli della faccia ed eventualmente anche nella rimozione o nel autotrapianto di tessuto adiposo per ridonare tonicità e compattezza ai contorni del volto.


Nelle braccia l’intervento di lifting per togliere la pelle e il grasso in eccesso restringendone la circonferenza prende il nome di brachioplastica; il lifting delle cosce consiste nell’asportazione e nella messa in tensione della pelle della parte interna delle cosce.


Un aspetto tonico e giovanile della pelle è ottenibile, oltre con interventi di chirurgia cosmetologica, con trattamenti combinati di rivitalizzazione, fillers, botulino, radiofrequenza, tecarterapia ed endermologie.

Lipofilling

Lipofilling significa iniettare del grasso. Il filler cioè il riempitivo (come può essere per esempio l’acido ialuronico) in questo caso è il grasso che viene prelevato dallo stesso soggetto e reiniettato dopo una accurata preparazione (centrifugazione, congelamento ecc.). Il grasso è un tessuto vivo, ricco di cellule staminali e l’iniezione immediata assicura un attecchimento molto buono. Il lipofilling, detto anche lipostruttura, consente aumenti di volume utili per colmare delle depressioni (cicatrici), modellare gli zigomi, le labbra o il seno anche dopo interventi di ginecomastia.


Il lipofilling rappresenta il più naturale dei metodi, si esegue in day surgery e non lascia cicatrici.

liposcultura

Con questo termine si indica la modifica di alcune parti del corpo e il rimodellamento di alcune curve ottenuti con l’inserimento (lipofilling) del grasso che è stato solitamente prelevato dallo stesso soggetto (liposuzione). Con la combinazione di queste due tecniche il corpo prende un diverso equilibrio e una forma più armonica. Prevalentemente utilizzata nelle regioni delle cosce, dell’addome e del tronco può essere utile anche per il seno, per le braccia, per i glutei e per le zone cicatriziali.

Liposuzione (lipoaspirazione)

Con questo termine si indica l’asportazione di grasso dalle sedi dove si è raccolto in eccesso; si può intervenire con siringhe o con delle cannule collegate a un aspiratore. Nata in Francia negli anni Settanta questa tecnica ha molte applicazioni, per esempio, in certi interventi di mastopessi, si possono trattare con liposuzione alcune parti della mammella eccessivamente cariche di grasso.

Liposuzione per caviglie

L’accumulo adiposo localizzato può rendere imbarazzanti le occasioni in cui si mostrano le gambe, semplicemente portando una gonna. Per assottigliare le caviglie intervengo con la liposuzione asportando l’accumulo adiposo. Utilizzo questa tecnica anche per assottigliare ginocchia e polpacci grossi.


Liposuzione per caviglie

L’accumulo adiposo localizzato può rendere imbarazzanti le occasioni in cui si mostrano le gambe, semplicemente portando una gonna. Per assottigliare le caviglie intervengo con la liposuzione asportando l’accumulo adiposo. Utilizzo questa tecnica anche per assottigliare ginocchia e polpacci grossi.


Liposuzione per ginocchia

Un aspetto comune a molte donne è l’ingrossamento, congenito o dovuto all’avanzare dell’età, della parte interna delle ginocchia. L’accumulo adiposo localizzato può rendere imbarazzanti le occasioni in cui si mostrano le gambe, semplicemente portando una gonna. Per assottigliare le ginocchia intervengo con la liposuzione asportando l’accumulo adiposo che solitamente è presente non solo nella parte interna del ginocchio ma si estende anche nella parte anteriore e posteriore della gamba. L’intervento restituisce una silhouette armoniosa, che va dall’inguine fino alla caviglia. Utilizzo questa tecnica anche per assottigliare polpacci e caviglie grosse.


Luce pulsata

La luce pulsata è un flash luminoso composto da radiazioni di diverse lunghezze d’onda che penetrano nella pelle senza danneggiarla. Come il laser agisce con un meccanismo di foto termolisi ed è indicato per la depilazione di ampie zone. La luce pulsata viene utilizzata anche per il trattamento delle macchie della pelle, dell’acne e della psoriasi. È un sistema indolore che lascia la pelle naturalmente liscia.

Macrolane

Macrolane è il nome commerciale dato dalla Q-Med al primo acido ialuronico per il corpo. Si differenzia dall’acido ialuronico utilizzato per il viso per la durata; non è sostitutivo delle protesi per il seno, ma ha un ottimo rapporto quantità-effetto.


Con il macrolane si possono ripristinare, aumentare e rimodellare le forme dei glutei, dei polpacci; riempire e attenuare aree e cicatrici depresse; trattare concavità post-liposuzione senza intervento chirurgico, ma con una procedura facile e sicura che garantisce un risultato assolutamente naturale e minimizza il rischio di reazioni cutanee. Il gel viene, infatti, iniettato in anestesia locale con l’uso di cannule che non lasciano cicatrici. I risultati sono istantanei. Poiché il gel macrolane è riassorbibile dall’organismo, gli effetti del trattamento possono durare fino a un anno; per risultati ancora più duraturi è sufficiente ripetere l’intervento ogni 7-8 mesi.

La bellezza delle mani

Con le mani ci presentiamo: è fondamentale che siano curate e abbiano un bell’aspetto.
La loro bellezza è una carta vincente della seduzione.
Mi prendo cura delle tue mani aiutandoti a mantenerle sane e belle.


Mani macchiate

Posso far scomparire dalle tue mani le macchie causate dall’età con l’impiego del peeling, della luce pulsata e del laser.


Mani troppo scarne

Le mani troppo scheletriche possono essere riempite con l’impiego dell’acido ialuronico o con il lipofilling.


Mastopessi

La mastopessi è un intervento che ha lo scopo di riposizionare più in alto la ghiandola mammaria e in particolare il complesso areola capezzolo che, da solo o insieme alla ghiandola, può scendere verso il basso. Può anche essere associato a interventi che aumentano o riducono la ghiandola mammaria (mastopessi con mastoplastica additiva o mastoplastica riduttiva).

Mastoplastica addittiva

L’aumento del volume e la modellazione del seno possono essere ottenuti con un intervento di chirurgia plastica che prevede l’inserimento di una protesi permanente (quindici anni) nella sottoghiandola o nella sottomammaria. Gli stessi risultati possono essere ottenuti in maniera meno invasiva – anche se meno duratura – con l’iniezione di sostanze riassorbibili come il macrolane o di grassi prelevati dallo stesso soggetto (lipofilling). Gli intervenni di aumento del volume del seno possono richiedere anche la mastopessi.

Mastoplastica riduttiva

La riduzione del volume e la modellazione del seno possono essere ottenuti intervenendo chirurgicamente sulle ghiandole mammarie ed eliminando cute e grasso. L’intervento può essere associato a liposuzione e può richiedere anche la mastopessi.

Medicina funzionale

Nell’ambito della medicina e della chirurgia estetica, la medicina funzionale è utile per risolvere molti problemi della cute: dalle dermatiti derivate da intolleranze alimentari al miglioramento di macchie, rughe e del tono della pelle. È indicata anche per la prevenzione delle complicanze legate ad alcuni interventi quali, ad esempio, la mastoplastica additiva o alla terapia delle capsule irrigidite già formatesi.

Mento

Punto di chiusura dell’ovale del viso, può essere inadeguato o eccessivo compromettendo il sottile equilibrio di un volto.


Un mio intervento di mentoplastica modellerà il tuo mento nella forma più adeguata all’armonia del tuo viso.


Mentoplastica

Una forma di mento troppo sfuggente può essere corretta in maniera non invasiva e in day surgery attraverso l’iniezione di fillers, intervento conservativo e ripetibile, o con un intervento di chirurgia plastica, più duraturo, che con una protesi della forma e delle dimensioni adeguate ricreerà l’armonia del volto.

Mesoterapia

Con il nome di mesoterapia si indica l’inoculazione, con aghi corti e sottili, all’interno della pelle di sostanze (che potrebbero anche essere assunte per via orale) che possono migliorare il circolo sanguigno, sciogliere il grasso o drenare. È molto efficace per la cellulite e per gli accumuli adiposi soprattutto se abbinato ad altri trattamenti (endermologie, tecarterapia, cavitazione, ecc.).

Naso

Principale elemento di simmetria del volto collega espressivamente guance e zigomi, la sua linea, con quella delle labbra, è il tuo profilo.


Un mio intervento di rinoplastica può radicalmente rimodellare l’aspetto del tuo naso.


Neuralterapia

La neuralterapia è una particolare forma di medicina in cui si usa, iniettandola, la procaina per svariati problemi (dolore, flogosi, nevralgie). Nel campo della medicina estetica la neuralterapia è utile come terapia di cicatrici e smagliature. Infatti è capace di diminuire lo spessore e la dolorabilità dei cheloidi, di scollare le cicatrici aderenti e affossate della pelle e di migliorare l’aspetto delle smagliature sollevando l’area depressa tanto da renderle pressoché invisibili. È molto efficace soprattutto se associata alla rivitalizzazione e all’uso dei fillers.


Oltre ad accelerare la guarigione delle cicatrici recenti, la neuralterapia è molto utile anche per zone particolarmente aggrinzite, retratte e affossate (vecchie cicatrici e smagliature) o trattate con terapia radiante perché con la procaina si ottiene molto più velocemente il sollevamento di queste zone depresse e un miglioramento generale dei tessuti.

Occhi

Specchio dell’anima, messaggeri di seduzione destinati all’incontro con l’altro.


Con la blefaroplastica elimino le borse sotto gli occhi e gli appesantimenti delle palpebre che possono oscurare la luce del tuo sguardo.


Orecchie

Quando sono regolari nessuno le nota… ma se sporgono appena, si impadroniscono del viso.


Un mio intervento di otoplastica riporta le tue orecchie a essere lievi parentesi dell’ovale del viso.


Otoplastica

L’orientamento del padiglione auricolare può essere modificato con un intervento di chirurgia cosmetologica agendo sulla cartilagine attraverso un’incisione sul solco retro auricolare sino a risolvere definitivamente l’inestetismo e consentire al volto di esprimere la sua armonia.

Peeling

I peeling chimici sfruttano la capacità di alcune sostanze di agire sulle cellule dei vari strati della pelle.
Più specifici per l’acne piuttosto che per le macchie delle mani, ora si possono utilizzare anche durante l’estate; sono quindi particolarmente leggeri e tali da non abbattere la barriera cutanea nei confronti dei raggi solari. L’esfoliazione, il riequilibrio della secrezione delle ghiandole, la nuova produzione di elastina, di collagene e altre sostanze tipiche della giovinezza danno luminosità alla pelle, eliminano le pigmentazioni cutanee e le sottili rughe del viso e del corpo. Utile complemento dell’uso dei fillers e di altre sostanze come il botulino, è utile farne almeno tre o quattro l’anno a distanza di circa quindici venti giorni l’uno dall’altro.

Pelle cicatrici

Tutti noi conosciamo le cicatrici come piccole linee bianche, la maggior parte delle volte non tese e non depresse, ma alcune cicatrici possono essere patologiche, nel senso di essere particolarmente aggrinzite, retratte e affossate oppure al contrario essere la base per un cheloide, cioè per una neo formazione rossastra rilevata e pruriginosa.
Per cicatrici patologiche di vecchia data e ormai stabilizzate si possono adottare soluzioni chirurgiche, dall’escissione seguita da plastiche AZ o AVY, che servono a modificare la tensione della pelle in quel punto, a interventi con lipofilling (oppure con l’utilizzo del macrolane) finalizzati a riempire un vuoto causato da un intervento chirurgico precedente. Cicatrici e cheloidi si giovano dell’iniezione della procaina (neuralterapia) e possono essere migliorate notevolmente anche con l’uso di corticosteroidi iniettati localmente.


Pelle dermatiti

Curo le dermatiti causate da terapia radiante post mastectomia con trattamenti in cui combino, su misura per te, peeling, rivitalizzazione e la neuralterapia. Cesserà il gonfiore, il dolore e la ritrazione della pelle, riprenderai a vivere.


Pelle e rughe

All’armonia delle forme si deve accompagnare anche un’epidermide luminosa e priva di difetti. Le grosse rughe, come i solchi nasogenieni, possono essere riempite con i fillers, invece le rughe da contrazione muscolare – fronte e zampe di gallina – si giovano dell’uso del botulino.


Con l’intervento del laser, della luce pulsata o anche soltanto di un peeling farò diventare solo un ricordo cicatrici, nei, verruche, macchie delle pelle, pori dilatati, acne e peli superflui.


Per i più piccoli segni, per quelle increspature che il tempo lascia sulla pelle del viso, delle mani e del décolleté intervengo idratando e ridando turgore alla pelle con la rivitalizzazione.


Polpacci esigui

Molte donne avvertono il problema di avere dei polpacci troppo esigui: anche in questo caso sono in grado di intervenire con l’utilizzo del gel macrolane che, iniettato, mi permette di ripristinare e rimodellare la forma del polpaccio per armonizzarlo alla proporzioni della gamba.


Radiofrequenza

Nel campo della medicina estetica negli ultimi anni si usano degli apparecchi di radiofrequenza; questi apparecchi hanno dei manipoli che vengono passati sulla pelle e, producendo calore, hanno la capacità di stimolare i tessuti e tenderli verso l’alto. La radiofrequenza è indicata quindi per l’interno delle cosce, per il collo, la mandibola; l’azione non si vede immediatamente ma solitamente sono consigliati cicli di sedute e la pratica contemporanea della rivitalizzazione a base di acido ialuronico.

Rilasciamento dei tegumenti

Dopo un intervento di liposuzione o a causa dell’età è possibile che si verifichi, soprattutto nella parte posteriore delle braccia e nell’interno delle cosce, una perdita di tono muscolare e sovrabbondanza di tessuti che fanno comparire pieghe accentuate e flaccidezza. Rimedio al rilassamento cutaneo con cicli di massaggi con apparecchiature (radiofrequenza, tecarterapia, endermologie, cavitazione) e iniezioni di rivitalizzanti (ogni 15-20 giorni). Nei casi più gravi ricorro al lifting; l’intervento mi permette di rimodellare la coscia restituendole tonicità.

Rilassamento dei muscoli addominali

Dopo una o più gravidanze, un intervento chirurgico o semplicemente con l’avanzare dell’età assistiamo a un rilassamento dei muscoli addominali. Valuteremo insieme la necessità di un intervento di mini-addominoplastica o di addominoplastica per rinforzare la fascia muscolare e rimetterla in tensione. Con la liposuzione (lipoaspirazione) sono anche in grado di eliminare il grasso eventualmente in eccesso.

Rimodellamento dei glutei

Per ridurre i glutei (sedere grosso e grasso) nei casi di adiposità e cellulite intervengo con la liposuzione (lipoaspirazione); per ingrandire glutei piatti e svuotati, affossamenti e depressioni congenite ricorro ai fillers (macrolane) e per sollevare e modellare il sedere cadente e rilassato ricorro al lifting. La combinazione delle tecniche di liposuzione e lipofilling mi permettono di rimodellare i glutei asportando il grasso nelle zone in eccesso per iniettarlo nelle altre parti che risultano vuote. Con questo duplice intervento creo delle curve più plastiche e rotonde donando alla figura forme più morbide.

Rinoplastica

La rinoplastica è un intervento di chirurgia cosmetologica con cui viene rimodellata la cartilagine di quelle parti del naso da correggere. Il naso può così essere rimpicciolito, stretto… può cambiare forma sino a essere equilibrato e proporzionato al viso con un risultato esteticamente naturale. La rinoplastica è indicata anche per risolvere una cattiva respirazione o una deviazione del setto nasale.

Rivitalizzazione

I rivitalizzanti sono delle sostanze fluide, generalmente a base di acido ialuronico, ricche di vitamine, amminoacidi, sali di silicio. Iniettate o fatte penetrare all’interno dei tessuti con delle apparecchiature particolari (elettroporazione) stimolano il tessuto a riprodurre autonomamente nuove fibre elastiche e nuove fibre collagene. Questo ridà turgore ed elasticità alla pelle. A differenza dei fillers non devono riempire un volume ma sono semplicemente delle sostanze che vengono completamente riassorbite. Normalmente si fanno 6-7 iniezioni ogni 15-20 giorni. Le zone che si giovano dei trattamenti con i rivitalizzanti sono le mani, il collo, il viso (guance), le braccia, l’interno delle cosce, nelle aree in cui sono presenti piccole rughe o piccole depressioni.

La bellezza del seno

Ricerco la bellezza del seno seguendo alcuni parametri fondamentali: le proporzioni e le dimensioni dei seni in relazione alla corporatura, l’armonia del disegno della coppa e del complesso areola capezzolo, la simmetria tra i seni e infine, la qualità della pelle.
Non sempre la natura corrisponde ai nostri desideri, un seno troppo piccolo, troppo grande, cadente, asimmetrico, tuberoso o addirittura asportato chirurgicamente ci può rendere infelici impedendoci di godere una giornata d’estate al mare, una serata elegante, l’incontro d’amore.
Disegnerò per te il tuo seno ideale e ti aiuterò a essere felice.


Seno asimmetrico

Una leggera asimmetria tra i seni può costituire elemento di fascino, ma le differenze notevoli causate dalla sindrome di Poland certamente no. Risolverò il tuo problema modellando i seni con protesi asimmetriche; a questo intervento di mastoplastica additiva posso accompagnare un intervento di mastopessi per riportare la simmetria tra i capezzoli.


Seno asportato

Il tuo dramma è quello vissuto da molte donne che ora hanno ritrovato la gioia di vivere.
Ricostruirò il tuo seno in perfetta simmetria con l’altro ripristinandone il volume ghiandolare con la mastoplastica additiva e ricostruendone il capezzolo con la mastopessi.


Seno cadente

Il cedimento della ghiandola mammaria (ptosi ghiandolare), della cute che la ricopre (ptosi del capezzolo) o di entrambe dichiarano un tempo che non ti appartiene; valuteremo assieme la necessità di un intervento di mastoplastica additiva, riduttiva o di mastopessi e i tuoi seni riprenderanno il vigore della gioventù.


Seno troppo grosso

Un seno troppo grosso può essere imbarazzante ma può anche causare disturbi alla colonna vertebrale. Riduco e modello il volume mammario con la mastoplastica riduttiva associata, se necessario, alla liposuzione e alla mastopessi.


Seno troppo piccolo

Per renderti orgogliosa del tuo décolleté posso aumentare il volume del tuo seno; sceglieremo assieme se intervenire con la mastoplastica additiva, con il lipofilling o con sostanze riassorbibili.


Seno tuberoso

La ghiandola mammaria presenta un aspetto tubulare, è allungata e innaturalmente concentrata dietro l’areola. Il tuo seno ha una forma irregolare e bizzarra che ti priva della grazia e dell’eleganza che ti spettano per natura. Darò al tuo seno una forma più naturale ricreandone il polo inferiore con la chirurgia plastica e quindi, se occorre, ne compenserò lo scarso volume con la mastoplastica additiva.


Silicone

Il silicone è una sostanza molto utilizzata in medicina estetica sia sotto forma di protesi (protesi ripiene di silicone con membrana esterna a base di silicone), sia di pomate, fogli e cerotti impiegati per la terapia dei cheloidi. Sembrerebbe, infatti, che il silicone renda impermeabili gli strati più superficiali della pelle facilitandone l’idratazione e facendo sì che non si verifichi il formarsi di cicatrici più vistose; cerotti e fogli di silicone sono efficaci specialmente se abbinati alla compressione con guaine apposite. Nelle protesi per il corpo (mammelle, glutei, testicoli) il gel del silicone viene usato a diverse consistenze, in forme e volumi diversi. È una sostanza particolarmente inerte, quindi poco dannosa: in poco tempo le protesi composte con membrana di silicone vengono riconosciute come proprie dall’organismo.

Sindrome di Poland

I seni sono normalmente asimmetrici, ma il sottosviluppo patologico (Sindrome di Poland) di un emisoma (ghiandola, muscolo o scheletro) o, nei casi più gravi di tutti e tre, causa uno sviluppo differente molto marcato tra i seni. Questo problema viene risolto con l’inserimento di protesi mammarie asimmetriche in un intervento di mastoplastica additiva. È possibile che si renda necessario un intervento di mastopessi per riportare in simmetria anche i capezzoli.

Smagliature

L’adolescenza, il dimagrimento e la gravidanza e, a volte, l’uso di farmaci (cortisone) causano le smagliature della pelle. Le smagliature sono delle aree cicatriziali curabili con trattamenti misti: peeling, rivitalizzazione, neuralterapia e interventi con apparecchiature tipo soft laser.
Si utilizza il peeling per smussarne i bordi e restringerle, mentre le iniezioni di rivitalizzanti e procaina e i riempimenti con sostanze a base di acido ialuronico sollevano l’area depressa e fanno sì che le smagliature siano migliorate notevolmente, tanto da essere pressoché invisibili e quindi più accettabili. Infatti, come le cicatrici, le smagliature non possono essere completamente eliminate. Si agisce, anche con macchinari e messaggi vari, per rivitalizzare, non tanto la smagliatura in se stessa (che non ha vasi), ma il tessuto sano circostante. Si ottengono risultati dopo circa 2-3 mesi.

Soft laser

I trattamenti soft laser si effettuano con l’ausilio di apparecchiature che producono rivitalizzazione e miglioramento della microcircolazione tissutale e, senza ledere o interferire con gli strati più superficiali della cute (provocano solo un modesto arrossamento), sono utilissimi per la diminuzione e la scomparsa di micro rughe, macchie e anche per l’ammorbidimento di cicatrici. Hanno anche un effetto antinfiammatorio che lenisce il dolore.

Sopracciglia

Un armonioso arco accentua il fascino e la seduzione del tuo sguardo; con il lifting ridisegno la curva delle tue sopracciglia e ne elimino l’appesantimento.


Staminali

Anche la chirurgia plastica si occupa di cellule staminali; infatti si è pensato di poter aumentare il seno, ad esempio, o altri tipi di tessuto con la stimolazione di cellule staminali idonee. Sebbene non sia stata ancora standardizzata, questa procedura rappresenta una valida promessa in un futuro non troppo lontano.

Sudorazione eccessiva

L’iperidrosi è un’eccessiva sudorazione causata dall’iperfunzione delle ghiandole deputate alla produzione di sudore. La cura è indolore: viene preventivamente applicata nelle ascelle una specifica crema anestetizzante e poi praticate una serie di piccole, brevissime iniezioni di botulino opportunamente diluito.


Tecarterapia

La tecarterapia è una tecnica che arriva dalla Spagna e che sfrutta la corrente elettrica. Consiste, infatti, nello spostamento all’interno delle cellule di cariche elettriche emesse da manipoli e piastre opportunamente disposte nelle zone da trattare; è una tecnica non invasiva, provoca un leggerissimo calore per questo viene anche indicata con il nome di diatermia profonda.
È utilizzata per ringiovanire lo stato dei tessuti, per riportare elasticità e vascolarizzazione e per facilitare il processo di guarigione dei tessuti in seguito a un trauma. Molto utile in associazione ad altri trattamenti (endermologie) per ripristinare un buon microcircolo e una buona irrorazione dei tessuti.

Terapie sclerosanti

Le terapie sclerosanti permettono con delle semplici iniezioni di eliminare l’antiestetico aspetto che assume la cute a causa delle dilatazioni patologiche di piccoli vasi sanguigni (teleangectasie) che si manifestano con macchie di colore rosso o rosso-bluastro. La terapia consiste nell’utilizzo di sostanze irritanti per la vena che vengono iniettate con aghi molto piccoli all’interno dei capillari. è consigliabile ripetere sedute di 5-10 iniezioni ogni 15-20 giorni; la terapia dovrebbe, inoltre, essere ripetuta ogni 2-3 anni perché consente di eliminare piccoli capillari ma non la predisposizione al riformarsi. Si esegue prevalentemente d’inverno affinché non si verifichi una dilatazione fisiologica dei vasi a causa del calore. L’applicazione di una crema vegetale omeopatica evita il formarsi del livido dopo il trattamento. Le teleangectasie si possono trattare anche con il laser e la luce pulsata.

Trattamenti dietologici

In abbinamento alle tecniche eseguite localmente di riduzione del grasso e di miglioramento dei tessuti, sono molto utili le terapie dietetiche. Tra le numerose diete consigliate, è a nostro giudizio molto valida quella che viene indicata dalla medicina funzionale in base all’esame del capello.

Ultrasuoni

Gli ultrasuoni sono utilizzati in medicina estetica per la loro capacità di rompere i tralci fibrosi e quindi di facilitare l’assorbimento di sostanze nelle zone di vecchia cellulite. Utilizzati a frequenze più elevate possono anche “rompere” il grasso facilitando, ad esempio, l’intervento di liposuzione o di mesoterapia. Molto efficace in accoppiamento e alternanza con altri trattamenti sia per la cellulite che per cicatrici di vecchia data, e per il riassorbimento di granulomi e reazioni infiammatorie croniche dovute all’inoculazione di fillers non riassorbibili o solo parzialmente riassorbibili. Per questo tipo di patologia in particolare si ottengono ottimi risultati, oltre che con gli ultrasuoni, anche con l’iniezione di procaina (neuralterapia) allo scopo di diminuire e far sgonfiare granulomi esistenti.

Uomini col seno

Per un uomo è certamente imbarazzante avere il seno; la ginecomastia è un’affezione maschile con sviluppo eccessivo della ghiandola mammaria, molto più spesso si tratta di un eccessivo accumulo di grasso nella regione mammaria: si parla allora di pseudoginecomastia. Spesso ginecomastia e pseudoginecomastia si presentano associate. Intervengo sulla ginecomastia con la mastoplastica riduttiva e sulla pseudo ginecomastia con la liposuzione.


La bellezza del viso

Ricerco la bellezza del viso seguendo alcuni parametri fondamentali: l’armonia tra i tre piani del viso (fronte e occhi, naso e guance, bocca e mento), le dimensioni e le proporzioni di ciascuna unità estetica (occhi, naso, labbra, orecchie…), la simmetria e infine, la qualità della pelle.
Creerò per te un percorso personalizzato e ti aiuterò a essere felice.